"Notre Dame de Paris" torna a Parma

"Notre Dame de Paris" torna a Parma

2514
0
CONDIVIDI

notre dameDopo quasi mille repliche in undici anni e quattro anni di sosta, ritorna in scena in Italia “Notre Dame de Paris”. Il grande musical sarà a Parma dal 3 al 10 luglio, nel piazzale della Pilotta.

E’ questa la prima anticipazione del cartellone estivo di Parma, che secondo il sindaco Federico Pizzarotti conterrà “tanti appuntamenti diversificati per garantire una varietà di offerte e il musical è un genere che non poteva mancare“.

Questo spettacolo non ha bisogno di presentazioni – ha detto il produttore David Zard ma voglio sottolineare che il cast sarà quello originale del debutto, con molte novità registiche. Torniamo con gioia a Parma, una città rimasta ancora vivibile e a misura d’uomo, che per la quarta volta ospita Notre Dame de Paris, uno spettacolo ormai entrato nel Dna degli italiani”.

“La prossima estate – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Laura Maria Ferrarisvedrà protagoniste di una ricca programmazione le nostre realtà territoriali, Teatro Regio in primis, e noi le affiancheremo il più possibile per rendere agevole questo percorso. La presentazione di oggi è una vera chicca che anticipa quella complessiva della stagione estiva in piazza della Pilotta”.

“Siamo orgogliosi – ha concluso Ilaria Gradella di Puzzle Puzzle – di riportare nella suggestiva cornice di piazza della Pilotta uno spettacolo in cui abbiamo sempre creduto e investito molto. Le prevendite iniziano oggi ma guardiamo già al futuro, cercando di arricchire il calendario estivo, in una rinnovata e proficua collaborazione con l’Amministrazione Comunale e il Teatro Regio”.

Notre Dame de Paris debuttava al Palais des Congrès di Parigi il 16 settembre 1998, nella sua versione originale francese, e fu subito trionfo. Quattro anni dopo, David Zard produceva la versione italiana con l’adattamento di Pasquale Panella, seguita da oltre due milioni e mezzo di spettatori. Il musical è stato poi cantato in 7 lingue diverse, con ben 4.046 rappresentazioni nel mondo, dall’Inghilterra al Canada, passando per Russia, Cina, Giappone, Corea del Sud, Libano, Turchia, e in decine di altri paesi.

Le musiche sono sempre quelle di Riccardo Cocciante, le parole quelle scritte da Luc Plamondon e, nella versione italiana, da Pasquale Panella; le coreografie ed i movimenti in scena sono curati da Martino Müller; i costumi sono di Fred Sathal e le scene di Christian Rätz; diretti magistralmente dal regista Gilles Maheu.

Il cast che arriverà a Parma sarà quello originale, che debutterà a Milano a marzo, che successivamente lascerà posto a un secondo ancora in fase di selezione. Il primo cast vedrà quindi protagonisti Lola Ponce (Esmeralda), Giò Di Tonno (Quasimodo), Vittorio Matteucci (Frollo), Leonardo Di Minno (Clopin), Matteo Setti (Gringoire), Graziano Galatone (Febo) e Tania Tuccinardi (Fiordaliso).

Riccardo Cocciante, che cura personalmente la scelta dei cast in tutto il mondo, ora è impegnato anche alle selezioni del cast per la versione francese, polacca e coreana, mentre dopo circa 18 anni dal debutto, sono in cantiere anche le versioni russe, cinesi, e quelle di altri paesi e lingue.

Nessun commetno