Parma Calcio 1913, i convocati per gara con la Fortis Juventus. Apolloni:...

Parma Calcio 1913, i convocati per gara con la Fortis Juventus. Apolloni: non c'è nulla di scontato

1216
0
CONDIVIDI

Luigi ApolloniTutto pronto in casa Parma Calcio 1913 per la sfida di domenica alle 14.30 allo stadio Tardini con la Fortis Juventus. Per la terza gara di ritorno di questo trionfale campionato di serie D, mister Luigi Apolloni, che ha guidato l’allenamento di rifinitura a porte chiuse al centro sportivo di Collecchio, deve fare a meno degli infortunati Lorenzo Adorni, Fabio Lauria, Christian Longobardi, Dimitar Traykov e Mousa Balla Sowe, oltre che dello squalificato Riccardo Musetti. Subito abile e arruolato, invece, il nuovo arrivo dalla Lega Pro, Pasquale Mazzocchi.

I convocati per questa gara, quindi, sono: i portieri Kristaps Zommers, Alioune Fall e Andrea Panciroli; i difensori Alessio Agrifogli, Maikol Benassi, Luca Cacioli, Michele Messina, Alessandro Lucarelli, Lorenzo Saporetti, Giulio Mulas e Giacomo Ricci; i centrocampisti Francesco Corapi, Davide Giorgino, Crocefisso Miglietta, Lorenzo Simonetti e Walter Rodriguez; gli attaccanti Yves Baraye, Matteo Guazzo, Pasquale Mazzocchi, Daniele Melandri e Marcello Sereni.

“E’ una partita importante, che ci può permettere di mantenere le distanze in classifica – ha detto in conferenza stampa mister Apolloni –. La squadra si è allenata bene e con intensità, consapevole che ora c’è questa gara da affrontare. Non c’è nulla di scontato. Il 5-0 dell’andata non fa testo. Questa è una partita diversa, anche con elementi differenti in campo. Dobbiamo avere il rispetto dell’avversario, dando la risposta adeguata sul terreno di gioco. Il nuovo arrivato Mazzocchi tatticamente e tecnicamente è un giocatore che ci sarà utilissimo. Matteo Guazzo è a disposizione e vuole fare bene. Marcello Sereni è a posto. L’unico giocatore che ha avuto un problema è Lorenzo Adorni, il quale starà fermo precauzionalmente. Gli equilibri tattici li fa il gruppo stesso. E’ importante che gli attaccanti corrano. Le punte che corrono – continua Apolloni – sono importanti in fase di recupero palla nella metà campo avversaria. Così si esaltano le qualità dei nostri stessi centravanti, di Guazzo, Longobardi e Musetti. Sereni non ha solo qualità tecniche, è un bravissimo ragazzo. Se Sereni riesce a fare un salto di qualità, può diventare un giocatore importante anche per categorie superiori. Sono concentrato su quanto stiamo facendo ora, su questo campionato da vincere. Ora pensiamo alla gara di domani. La prospettiva è ragionare sui giocatori che potranno rimanere qui in futuro. Ognuno di questa rosa ha le potenzialità per rimanere”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: